Tag: punto g

Sette consigli per un buon orgasmo

Vediamo qualche consiglio per ciò che dovrebbe sempre accadere per avere un potente orgasmo!

 

  1. Individuare il punto G

Sì, questo punto magico esiste. Una donna dovrebbe imparare a localizzare la sua zona magica e insegnare al suo partner come farlo. Prova a pecorina! È più facile da individuare il punto g attraverso questa posizione durante il rapporto vaginale poiché la punta applica la pressione sul punto g più naturalmente. Le dita possono farlo bene. Essere sopra aiuta anche la donna perché il controllo della profondità e la velocità delle spinte significato lei controllerà come il punto g verrà colpito e come.

  1. Stimolare il clitoride

Ci sono possibilità minime di raggiungere l’orgasmo attraverso il rapporto vaginale da solo. Può accadere nel porno ma nella realtà non è probabile. Più di tre quarti delle donne hanno bisogno di stimolazione clitoridea per questo. Accarezzarlo con la mano, la lingua o un vibratore è il modo giusto. Questa zona contiene come molte terminazioni nervose sensibili come nel pene. Discutere con il vostro partner di come lei lo voglia è importante perché anche un tocco delicato sul clitoride può essere troppo intenso per alcune.

Continue Reading

Squirting: guida pratica su come provocarlo!

Hai sempre visto sul web, all’interno dei maggiori provider di video pornografici, numerosi filmati che mostrano lo squirting, ma non sei mai riuscito a provocarlo alla tua partner? Ecco alcuni consigli e tecniche che permettono di trovare il punto G durante i preliminari prima di una bella trombata e far squirtare la tua partner. Continua a leggere!

Con la parola squirting si indica una fuoriuscita violenta di un liquido simile all’urina durante l’orgasmo femminile. Esso potrebbe essere definito come la vera e propria eiaculazione femminile, anche se soltanto una piccola percentuale di donne è in grado di raggiungerlo. Questo poiché la sensazione provata prima di arrivare ad uno squirt è proprio quella di urinare, fatto che blocca la maggior parte delle donne che cercano di raggiungerlo. I consigli pratici che stai per leggere quindi ti aiuteranno a far raggiungere questo particolare orgasmo alla tua partner, ma tieni a mente che funzionano solo se avete instaurato un rapporto duraturo e di fiducia. Ecco i consigli fondamentali:
– Lubrificare l’area. Per riuscire a far godere al meglio la tua partner è necessario che la vagina sia completamente lubrificata. È possibile utilizzare un lubrificante a base oleosa o acquosa, se la lubrificazione naturale non dovesse essere sufficiente.
– Avere delle mani morbide. Altro consiglio importante è quello di mantenere le mani morbide e delicate. Le donne non apprezzano delle sensazioni ruvide all’interno della loro vagina. E non dimenticare di curare le unghie. Delle unghie troppo lunghe possono realmente ferire la tua partner.
– Trovare il punto G. Questa è la parte più difficile. Esso infatti non ha una posizione precisa in tutte le donne, ma generalmente si trova tra 3 cm internamente sulla parte superiore, in prossimità della parte interna dell’uretra. Esso si gonfia man mano che la tua donna si eccita di conseguenza se la rendi focosa a dovere dovresti riuscire a trovarlo con facilità.
– Stimolarlo correttamente. È importante utilizzare prima una e solo dopo due dita. Inizia lentamente nel toccare l’area e se puoi stimola contemporaneamente anche il clitoride. La tua donna si ecciterà più facilmente e probabilmente riuscirà a raggiungere l’orgasmo e lo squirt in meno di 10 minuti.
– Procedere in modo deciso, ma delicato. Non utilizzare troppa forza o velocità, ma procedi in modo deciso e allo stesso tempo delicato. Inizia lentamente ed aumenta l’intensità gradualmente sino a quando non raggiunge l’orgasmo. Potresti anche agevolare il tutto utilizzando la lingua ed in quel caso è obbligatorio godersi la sborrata in faccia!

È importante ricordare che non tutte le donne riescono a raggiungere lo squirting, di conseguenza anche se durante i video registrati da attrici professioniste sembra facile, esso è in realtà una delle pratiche più complicate, proprio perché la donna deve conoscere alla perfezione il proprio corpo. Non arrabbiarti mai con la tua partner se non riesce a raggiungerlo al primo tentativo, ma riprovate magari nei giorni successivi, anche perché puoi stare certo che anche se non ha raggiunto lo squirting con i miei consigli raggiungerà perlomeno un orgasmo intenso. Non attendere oltre prova subito a metterli in pratica!